Aveva un sogno: fare il critico cinematografico

di Simone Varroto

Gianmichele stava organizzando una gita a Monaco e Dachau. I compagni: «Era semplice e intelligente, l'avevamo eletto rappresentante di classe»