«Rossetto? Un gran lavoratore»

I legali: «Prima di parlare vogliamo vedere le carte»