Venti giorni ai Mondiali: non vinciamo dai tempi di Ballan 

L’Italbici e quel digiuno che dura da 9 anni ma a Innsbruck sarà difficile interromperlo

di Antonio Simeoli

il puntoVenti giorni al giorno dei giorni. Perché, inutile girarci intorno, da quando l’Unione ciclistica internazionale ha benedetto il tracciato di Innsbruck, il ciclismo italiano, da ormai nove...